Scacciapensieri

Detto anche “marranzano” in sicilia, “tromba degli zingari” nell’area vesuviana, “trunfa” in Sardegna, è costruito in metallo ha la forma di un piccolo ferro di cavallo, con al centro una linguetta pur’essa di metallo fissata ad una sola estremità al telaio. Viene fatto suonare tenendolo tra i denti e facendo vibrare con un dito la linguetta. La nota emessa da questo strumento può essere in parte modulata variando la forma della cavità orale attraverso il movimento delle guance e della lingua. In Europa, lo strumento compare almeno dalla seconda metà del XVI secolo importato probabilmente dall’Asia e particolarmente dall’India, nazione in cui viene ancora suonato.

Si trova ormai ovunque, nei negozi di strumenti musicali, nei mercatini di antiquariato e modernariato, nelle bancarelle siciliane di souvenir della Valle dei Templi o di Taormina. La qualità è molto variabile.

Immagine tratta dal sito Virtualsorrento