Ciaramella

La ciaramella è diffusa in tutta la dorsale appeninica, dalle Marche alla Lucania, ed è strumento tipico di accompagnamento della zampogna. La sua origine è davvero antica: la tecnica di costruzione era avanzatissima sia presso gli egizi (zamr) che presso i greci (aulos). Appartiene alla famiglia degli oboi popolari, ha un ancia doppia molto lunga, di canna, fabbricata dai musicisti stessi con estrema cura. Il suono cambia a seconda del legno utilizzato per la costruzione: bosso, pero e ulivo i più usati, ma anche albicocco e ciliegio. I costruttori di zampogne costruiscono anche ciaramelle, ci sono inoltre costruttori specializzati in pifferi, variante della ciaramella diffusa soprattutto nel nord Italia:

Ettore Losini detto “bani” @EMAIL@

Ilario Garbani – 6654 Cavigliano (TI-CH), Tel: +41 (0)91 796 29 67

Daniele Bicego – Tel.  348-2252170 – @EMAIL@

Beltrami Fisarmoniche – Via Sandro Pertini 28, 27049 Stradella (PV) – Tel.: 0385.49830 @EMAIL@

Graziano Bernardi – Via Rive, 92 – 31040 Onigo di Pederobba (TV) – tel 0423 688537

Nella foto: ciaramelle molisane e hautbois del “Canzoniere Piceno – Popularia”