Carnevale festa di popolo per il popolo Stampa
Scritto da ReMinore   
Domenica 15 Novembre 2009 16:08

Il Carnevale ha radici popolari antichissime, probabilmente nei Saturnalia, feste in onore di Saturno celebrate dai romani in questo periodo dell'anno, dentro cui erano confluiti nel tempo gli antichi riti agrari purificatori e propiziatori, che segnavano il principio del nuovo ciclo stagionale. Verso la metà di febbraio moriva l’inverno e con il carnevale si accoglieva la prossima primavera.

Un corteo di maschere raffigurava fantasmi o anime di morti che offrivano la protezione ai vivi e al raccolto. Era quindi una festa fortemente legata al mondo contadino. Afferma Goethe che il Carnevale non era una festa che si offriva al popolo, ma una festa che il popolo offriva a se stesso, dove il mondo si rovesciava, si sbeffeggiavano le autorità, e il servo diventava padrone e il padrone servo. La cultura popolare si esprimeva durante la festa con eccessi alimentari ( la carne di maiale era lavorata da poco e salsicce, lardo, spiedi la facevano da padrone) ma anche con manifestazioni musicali chiassose e liberatorie, legate ai ritmi di ballo tradizionale tipici di ciascun luogo che accompagnavano cortei danzanti lungo le strade.

Gli strumenti erano tamburi, campanacci, percussioni ma anche organetti, ciaramelle e ogni altro strumento che il suonatore potesse suonare camminando. Tuttora in molte zone d’Italia è ancora viva la tradizione del Carnevale caratterizzata dalla musica popolare. Tra i più suggestivi Montemarano (Av), Mamoiada (Nu), Aidomaggiore (Or). Ciò che colpisce immergendosi nei cortei è la grande partecipazione di tutti gli abitanti del paese. La festa è ancora festa del popolo per il popolo e tarantelle o kointrotza con tamburelli, organetti e triangoli risuonano ancora per le strade come se il tempo non avesse sfiorato (ma così è) lo spirito liberatorio e dirompente dell’allegria.

Abbiamo partecipato ad una edizione del Carnevale di Montemarano, potete trovare un breve racconto nella sezione 'Ci siamo stati' o al seguente link diretto: http://www.reminore.it/index.php?option=com_content&view=article&id=64&Itemid=70

 

Ultimo aggiornamento Domenica 08 Gennaio 2017 18:57
 
Condividi su...